Ti trovi qui:

Home » La manifestazione » Direzione artistica Effetto Venezia 2020

Direzione artistica Effetto Venezia 2020

Francesca Ricci, direttrice artistica Effetto Venezia e dintorni 2020
“Quando è arrivato il momento del confinamento nelle nostre case, mi sono fatta trovare con i libri in mano pronta per affrontare l’emergenza sanitaria e un bel carico di esami da sostenere entro la fine di luglio.

Fino a quando, il 22 giugno, seduta sul mio divano, intenta a studiare per l’ultimo esame, suona il telefono. “Cosa hai da fare per i prossimi due mesi? Ho una proposta oscena da farti e non puoi rifiutare, perché oggi è il giorno del mio compleanno”.

La proposta di Simone Lenzi è davvero oscena: organizzare Effetto Venezia e anche i dintorni in soli due mesi.

Un bel lavoro era già stato avviato, durante i mesi di lockdown, tra il mondo artistico livornese e l’Assessore alla cultura; adesso, era arrivato il momento di trasformare gli incontri su Zoom in un’occasione concreta: la partecipazione a Effetto Venezia 2020. Appurato che anche il compleanno era reale, ho accettato. Avrei dovuto coordinare tutto quel mondo artistico e culturale livornese che aveva voglia di ripartire. E io con loro.

Dopo qualche giorno, all’ombra di una pineta maremmana e con il sottofondo ipnotico delle cicale, è arrivato il titolo della manifestazione: “A cielo aperto”.

È così che presenteremo Effetto Venezia e dintorni, uscendo fuori dai suoi confini naturali, Piazza della Repubblica, Piazza Garibaldi, Piazza Venti e Piazza Cavallotti.

Un’edizione fuori dall’ordinario, nella quale le espressioni artistiche, culturali e commerciali della città potranno riconoscersi nelle loro molteplici forme: teatro, danza, musica, arti figurative, circoli nautici, cantine, vie d’acqua, piazze, mercatini, bar, cucine e ristoranti. Tante persone e un grande obiettivo, la ripartenza culturale ed economica di una comunità, di un quartiere, di una città.

Un Effetto Venezia che diventa occasione di raccontare Livorno in 6 giorni con più di 70 iniziative disseminate in ogni angolo della festa e che trasformeranno il quartiere e i suoi dintorni in un grande spazio artistico “a cielo aperto”.