Ti trovi qui:

Home » Eventi » Rubrica the CBGB talks Musiche Metropolitane – Associazione culturale concertarti

Mediagallery:

Rubrica the CBGB talks Musiche Metropolitane – Associazione culturale concertarti

Piazza dei Domenicani

Palco collettivo T.E.M.P.O.

Per assistere a questo spettacolo è necessaria la prenotazione online.

Prenota ora
Con il sostegno dell’assessorato alla Cultura del Comune di Livorno

Musiche metropolitane presenta: la rubrica The CBGB talks
Occuparsi di musica, prendere in carico la carriera di un artista rappresenta una grande responsabilità. Un manager viene percepito talvolta come un intruso, talvolta come un mezzo per amplificare la popolarità di un artista.

Quali sono le competenze, come ci si avvicina a questa professione, da dove iniziare, quali strade percorrere, quali errori evitare. Questa narrazione avrà i connotati di una storia ed intreccerà pezzi della grande epopea del rock, e poi tanta musica, estratti e testimonianze provenienti dagli scritti di chi quella storia ha costruito mattone dopo mattone.

Una narrazione curata da Luca Zannotti manager e produttore di Musiche Metropolitane, che ha rappresentato artisti legati al mondo della canzone e della musica indie a partire dalla scena dei primi anni duemila, organizzando tour nei maggiori club e festival della penisola dal 2000 ad oggi. Vivere di musica in Italia e soprattutto in provincia, non è stato mai stato facile, continuare a farlo dopo una pandemia globale proporrà scenari nuovi, nuove regole a cui attenersi, e una nuova consapevolezza di chi lavoratore dello spettacolo ha continuato a sentirsi chiedere da amici e parenti che lavoro facesse veramente per vivere.

Come fare per iniziare a lavorare nello show biz, e come resistere, la testimonianza diretta di un addetto ai lavori, e attraverso le parole di alcuni dei protagonisti che ci hanno lasciato storie incredibili da raccontare per appassionare nuove generazioni a intraprendere questa professione così fortemente specializzata, e totalmente fuori dall’ordinario.

Associazione Culturale ConcertArti presenta: Musica, che passione! Alla scoperta degli strumenti ad arco
Come personaggi teatrali, gli strumenti esprimono, con la propria voce, i sentimenti e i caratteri più vari.
L’appuntamento di stasera presenta gli strumenti ad arco: violino, viola, violoncello e contrabbasso, i 4 grandi protagonisti di ogni genere musicale: classico, jazz, rock e popolare.
Andremo alla scoperta delle loro “personalità”, delle differenze e delle somiglianze e vedremo da vicino il loro “funzionamento”. Sarà un incontro pieno di musica, divertente e istruttivo, adatto dai 2 ai 120 anni.

Collettivo T.E.M.P.O.
Il collettivo Tempo nasce in periodo di emergenza Covid per iniziativa di Percorsi Musicali – centro musicale polifunzionale di Livorno – e riunisce gli operatori del settore musicale livornese. L’acronimo Tempo sta per Tavolo Enti Musicali Professionali Organizzati e rappresenta, non singoli professionisti ma associazioni, società, enti che sono impegnati nel proprio territorio al fine di perseguire il proprio scopo e che nella propria sede, svolgono attività dedicate, in varie forme, alla musica. L’intento alla base è quello di creare opportunità di lavoro per un settore fra i più colpiti, creare una sinergia tra soggetti che avrebbero corso il rischio di affrontare isolati il periodo di emergenza sia tra loro che con le istituzioni e offrire alla città il proprio know-how in forme innovative e nuovamente efficaci. Il collettivo Tempo è composto dai seguenti soggetti: Percorsi Musicali, Istituto Musicale Del Corona, Chorus Accademia Musicale, Associazione Musicale e Culturale Ensemble Bacchelli, Associazione Culturale ConcertArti, Polo Artistico Vinile, Bigwave Studio, Banana Recording Studio, Delta Service, Surfer Joe, Associazione Culturale The Cage, Musiche Metropolitane, Effetto live.

In collaborazione con l’amministrazione comunale e per volere della direzione artistica di Effetto venezia, T.e.m.p.o ha potuto partecipare ad Effetto Venezia edizione 2020 avendo a disposizione l’organizzazione del palco dei Pescatori con proposte di alta qualità provenienti direttamente dai propri soggetti o dalle proprie collaborazioni. Grazie all’assessore alla cultura Simone Lenzi, il collettivo ha proseguito la sua progettazione realizzando un format originale “Musicability – come la musica prende forma”. Il format ha previsto una serie di dieci video didattici, aventi per argomento tutti i molteplici aspetti della produzione musicale ideati e realizzati dal collettivo TEMPO e diffusi dalla piattaforma “Livù” web TV del Comune di Livorno. Si è trattato quindi di una proposta di didattica non convenzionale, che mira al miglior utilizzo del web nel periodo di emergenza Covid e pertanto inclusivo a tutti i livelli.

Il progetto
Anche per l’edizione di Effetto Venezia 2021, il collettivo T.E.M.P.O, seguendo i desiderata della direttrice artistica Francesca Ricci e le sue indicazioni che tendono a mettere ancora più in luce le capacità e le competenze molteplici dei diversi soggetti, propone un progetto che pone al centro dell’attenzione il valore della Formazione. Questa nuova sfida, accolta da 8 degli 11 soggetti del collettivo ha prodotto una kermesse di eventi che si propone di sensibilizzare il pubblico riguardo al valore della didattica musicale; delle discipline di insieme quali orchestra, musica di insieme per combo moderna; della conoscenza di generi musicali quali il musical, l’opera e strumenti musicali come gli archi; delle potenzialità di arrangiare brani provenienti da repertori vari come il pop, il rock, la dance per strumenti non convenzionali. Ma la formazione e la didattica in questo campo, non sono protagonisti soltanto dei prodotti più visibili della musica, ma stanno anche intorno, dentro e oltre la musica.

Tanto si è parlato in questo anno di chi lavora per la musica, di chi da la possibilità alla musica di essere fruita, diffusa, proposta in teatri, su riviste e in concerti. Pertanto, insieme a 5 serate dove la didattica si esprimerà attraverso il suo prodotto più luminoso, la musica, la performance di studenti, docenti ed artisti dei vari enti del collettivo, ci saranno anche due rubriche dedicate al management musicale curata da Musiche metropolitane e una a cura di Bigwave Studio dedicata alle principali esigenze tecniche delle esibizioni live. Quest’ultima prevede anche una fase di stage dei propri studenti da svolgere durante la 5 giorni presso il palco Tempo.