Ti trovi qui:

Home » Eventi » United Food Of Livorno: Cucina Etnica Greca

Mediagallery:

United Food Of Livorno: Cucina Etnica Greca

Mercato Centrale • Ore 20:30
26/07

LA CUCINA ETNICA GRECA
Cena Greca con Nikolaus Kakails e Donpasta

La presenza dei greci in Livorno risale al 1600 e questo fatto ha dato una impostazione decisamente mediterranea a tutti i rapporti sociali culturali con la città stessa. Le usanze e le abitudine dei greci a Livorno dell’epoca, però, non hanno dimenticato il periodo dell’influenza ottomana. Sebbene il pesce fosse presente sulle tavole piuttosto spesso, l’influenza secolare dell’adiacente Turchia ha fatto in modo che la carne prendesse il sopravvento in gran parte del paese..ed anche a Livorno! Così, nonostante la ricchezza di prelibate ricette non è un caso che il cibo che la fa da padrone sia la carne.

L‘’gyros’’, tutt’oggi cibo nazionale, è arrivato proprio dai profughi greci rientrati in patria dopo la crisi dell’Asia Minore sino ad arrivare anche in Livorno… La caratteristica della cucina greca, non era però incentrata solo sulla carne; ad esempio, i greci non avevano una divisione rigorosa delle portate, spesso i cibi venivano serviti tutti assieme… usanza tutt’oggi presente!

SOUTZOUKAKIA SMIRNEIKA
Polpettine di Smirne, l’odierna Izmir, che era fittamente abitata da greci fino dal epoca di Senofonte. Il nome soutzoukakia deriva da turco sucuk che è una salsiccia piccantissima e saporitissima. Soutzoukaki perché la forma di queste polpettine ricorda questa salsiccia, ma in dimensioni piccole.

DOLMADAKIA
Sono foglie di vite ripiene e rappresentano uno dei piatti più gustosi della cucina greca. Servita accompagnate da spicchi di limone e dallo “ tzatziki”.

Per info e prenotazioni 347 7487020

LA CUCINA METICCIA DI LIVORNO

Il cibo si fonda sulla diversità. È un concentrato di memoria, salvaguardia di un patrimonio, rappresentazioni simboliche, scambi di culture tra popoli, prisma perfetto attraverso cui osservare e raccontare i mutamenti del mondo. United Food of Livorno è un progetto multimediale e multidisciplinare, che, attraverso immagini, video e suoni racconta il cibo, quale minimo comune denominatore di storie, ricette e persone.

Le città infatti cambiano la loro identità e la prima fonte di questo cambiamento sono le persone che vi emigrano, portando da lontano l’unicità delle loro storie, le provocazioni della loro cucina. Il cibo è quindi il sunto di una cultura e i ristoranti “etnici” sono un mappamondo a pochi passi da casa. Partendo dalle ricette originarie, attraverso la contaminazione e lo scambio, si arriva ad un’identità meticcia nuova, ricca.

Ogni sera Donpasta, attraverso uno showcooking che mostra le tecniche di preparazione, presenta una diversa tipologia di cucina etnica che ha influito o sta influendo nella cultura enogastronomica livornese.
Il progetto è stato già realizzato da Donpasta a Toulouse, Parigi, Milano e Roma

L’ARTISTA
Daniele De Michele: Donpasta
Donpasta selecter è un dj, economista, appassionato di gastronomia. Il suo primo progetto, “Food sound system” è divenuto un libro, edito da Kowalski, e uno spettacolo multimediale, in tournée tra Italia, Francia e Spagna, protagonista di importanti eventi per l’Auditorium Parco della Musica di Roma, Slow Food on film, Taormina Arte, Time in Jazz, Città del Gusto, Taste, Mescolanze Food Festival. A questo ha fatto seguito lo scorso anno “Wine Sound System” sempre edito da Kowalski, tradotto anche in francese dal marzo 2011. Collabora tra gli altri con Paolo Fresu, David Riondino, Daniele di Bonaventura. Scrive regolarmente per Slow Food, Repubblica, Left Avvenimenti e collabora con Smemoranda, Alias, Fooding, l’Università del Gusto di Slow Food, CasArtusi e Cultura gastronomica. Organizza a Roma al Teatro Eliseo e Toulouse l’appuntamento annuale Soul Food, incontro su cibo, arte e sostenibilità ambientale. Attualmente vive a Toulouse, dove lavora al progetto Food Sound Circus.

Se hai un problema.. aggiungi olio è la massima, eredità della nonna, che lo accompagna da sempre.