Ti trovi qui:

Home » Notizie » L’assessore al Turismo: “Uno sguardo al fuori mantenendo le nostre tradizioni” – Videointervista

Mediagallery:

L’assessore al Turismo: “Uno sguardo al fuori mantenendo le nostre tradizioni” – Videointervista

Effetto Venezia è la festa della città, la festa dei livornesi. Da trent’anni accompagna le estati di tantissimi cittadini. Una grande festa popolare dentro il Pentagono del Buontalenti, co-protagonista di prima grandezza degli eventi e delle iniziative in cartellone, molte delle quali rimaste nella memoria di tutti (clicca sull’icona sotto alla foto per guardare e ascoltare la video-intervista all’assessore Perullo).

“Quest’anno celebriamo la trentesima edizione: ci è parso necessario dare alcuni importanti segnali di cambiamento, perché tutto deve evolvere e stare al passo dei tempi – ha detto l’assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Folklore Nicola Perullo-  Innanzitutto, un nuovo logo, una nuova veste grafica, una comunicazione più efficace e attuale. Ma anche contenuti che, da un lato, fanno ritornare o esordire nella festa grandi artisti livornesi per valorizzare la fucina culturale e artistica labronica, e dall’altro aprono Livorno al mondo con spettacoli internazionali come il Luminarium. Un programma ricco e intrigante che appagherà i desideri di tutti”.

Perullo ha poi parlato di obiettivi e traguardi. “L’obiettivo che ci siamo prefissi quest’anno è innanzitutto quello di fare squadra, cittadini, amministrazione, artisti, operatori – i tantissimi volontari che voglio ufficialmente ringraziare per il loro grande lavoro, perché Effetto Venezia è una festa che si fa con risorse limitate – per accrescere l’amore dei livornesi per la loro città e per la sua cultura ma, al tempo stesso, per aprirsi sempre di più ai turisti, al mondo esterno”.

Uno sguardo al “fuori” mantenendo il “dentro” – “Senza apertura, accoglienza e generosità non c’è futuro: “Livorno terra dei diritti”, il titolo di questa edizione, ce lo ricorda -ha chiosato Perullo – rimandandoci alle origini cosmopolite e multiculturali della nostra città, le uniche radici su cui possiamo costruire il presente e l’avvenire. Effetto Venezia può e deve contribuire a questa nuova idea di città. Buona festa a tutti.