Ti trovi qui:

Home » Eventi » IMMERSIVA: PALAZZO MONTE DEI PEGNI

Mediagallery:

IMMERSIVA: PALAZZO MONTE DEI PEGNI

Palazzo Monte dei Pegni
Ingresso da Palazzo delle Colonne Via Borra 29
Ingresso a offerta libera per associazione Reset
Ore 21:00 – 24:00

Realizzeremo all’interno delle cantine del Palazzo del Monte dei Pegni un percorso multisensoriale fatto di pillole esperienziali, piccoli assaggi di come potrebbe essere un futuro centro espositivo permanente.

Il pubblico sarà accompagnato in un viaggio onirico sospeso nel tempo e nello spazio.

Una serie di installazioni nelle cantine della Fondazione Livorno, sede dell’ex Banco dei Pegni, per raccontare Immersiva, Livorno e le infinite potenzialità di questo spazio magnifico.

Sala 1: Immersiva Virtuale Experience
“IL CASTELLO DI LIVORNO” video installazione interattiva

Regia e scenografia: Nicola Buttari
Consulenza storica: Gaetano Ciccone, Olimpia Vaccari
Modellazione e approfondimenti: Riccardo Minuti, Marco Mancini

Il “CASTELLO DI LIVORNO” è il primo ambiente virtuale realizzato all’interno del progetto “Immersiva virtual experience” presentato in anteprima al pubblico in occasione di Effetto Venezia. Il Castello di Livorno è una preliminare ricostruzione 3D della Livorno medievale di fine Quattrocento, realizzata con nuove tecnologie, navigabile in prima persona e fruibile gratuitamente attraverso il web. Sarà infatti poi possibile accedervi liberamente on line, in modo gratuito e senza alcuna registrazione tramite un link che verrà pubblicato sui social di Immersiva.

Sala 1: Immersiva antologica

Retrospettiva
Una presentazione attraverso tre video installazioni dei principali progetti realizzati da Immersiva all’interno del panorama cittadino con tanto di allestimento fotografico di chi ha assistito e documentato i nostri spettacoli.

Futura
Una video installazione con la quale il team creativo di Immersiva immagina e propone un possibile futuro per gli ambienti storici all’interno del palazzo del monte dei pegni.

Sala 2: Immersiva Cube
Una città (Livorno) – Video installazione

Video installazione di Martino Chiti
Collaboratori: Linda Lombardo, Chiara Cunzolo, Marta Reda, Gianna Landucci, Marco Zaninello, Associazione Randi, circolo didattico Antonio Benci, comunità straniere di Livorno.

“Finchè ogni forma non avrà trovato la sua città, nuove città continueranno a nascere. Dove le forme esauriscono le loro variazioni e si disfano, comincia la fine delle città”

Italo Calvino “Le città invisibili”

Tre sguardi su realtà nascoste della città di Livorno:

Città #1 Una fantasmagoria di immagini e suoni plasmati dai luoghi, i colori, il cibo, la musica, le tradizioni portate dalla diaspora. Riconoscere, nelle distinte culture, una nuova forma in cui il territorio si arricchisce di vite sconosciute e lo sconosciuto si appropria di un nuovo territorio senza perdere il contatto con la terra d’origine.

Città #2 Il mondo osservato attraverso gli occhi dei bambini. Uno sguardo privo di costruzioni, spontaneo. Il progetto si colloca all’interno dell’accordo di rete “La scuola cammina” realizzato dal circolo scolastico Antonio Benci al fine di promuovere l’inclusione sociale e un modo differente di intendere la didattica. Questo lavoro fa parte di un laboratorio fotografico permanente atto a costruire un archivio del tessuto sociale della città nel tempo, attraverso gli occhi dei bambini.

Città #3 Frammenti di parole e volti che riflettono sugli stereotipi di genere nelle relazioni tra adolescenti. Sfaccettature che compongono un’idea. Progetto sviluppato con l’associazione Randi grazie al contributo della chiesa evangelica Valdese. Un percorso che ha l’obbiettivo di ascoltare e comprendere l’immaginario degli adolescenti. Le testimonianze di ragazzi e ragazze ci restituiscono la visione di come siamo influenzati dagli stereotipi imposti dalla società e, allo stesso tempo, ci aiutano a costruire una riflessione altra, più libera da condizionamenti e habitus.

Sala 3: Immersiva performance room
Stardust

Video installazione di Nicola Buttari
con la partecipazione di Barbara Luccini, Leonardo Diana, Massimo Signorini, Marco Vanni

Cantanti, musicisti e ballerini si alterneranno in un dialogo tecnologico con la video installazione di Nicola Buttari. Stardust è un estratto della scenografia virtuale dello spettacolo di danza “In sezione aurea”, prodotta da Versiliadanza nel 2019.

L’autore, attraverso questa installazione, cerca di interpretare quello che per lui è equilibrio e armonia, e lo fa utilizzando la famosa sequenza numerica di Fibonacci inserita ad hoc nell’algoritmo che genera il flusso particellare e che in questo caso reagirà agli stimoli sonori live dei musicisti che si esibiranno

Solo il 7 e 8 agosto
IMMERSIVA: RITRATTI MUSICALI

Performance live con bodymapping di Gabriele Baldocci (dalle 22 alle 23.30)
Vedi scheda evento

Per info e prenotazioni

info@immersivalivorno.com